Tipi di oro: tutto quello che c’è da sapere

1152

Indice dei contenuti

La recente e anzi attualissima crisi economica ha comportato l’espandersi sempre più evidente dei Compro oro. Questo perché il continuo bisogno di denaro per far fronte a spese quotidiane o a pagare scomodi debiti, rende purtroppo improrogabile tale evenienza.

I motivi che spingono perciò a recarsi al Compro oro sono vari e disparati, così come lo sono altrettanto i servizi attualmente offerti dai vari punti vendita. Contrariamente a quanto si possa credere, infatti, i Compro oro non valuteranno solo oggetti in oro ma anche pietre preziose o gioielli come orologi dal brand noto.

Nella guida che segue, vorremmo esporre l’argomento inerente alle varie tipologie di oro. Conoscerle e avere un’infarinatura generale, potrebbe di certo agevolare nella trattativa di compravendita quando sarà necessario presentarsi da un Compro oro per far valutare il proprio oggetto. Se siete curiosi di saperne qualcosina in più non perdetevi dettagli e utili info che di certo, potrebbero fare la differenza.

Compro oro? Come funziona la valutazione del tuo oro?

Abbiamo già sottolineato quale sia la funzione principale dei numerosi punti vendita Compro oro sparsi nelle principali città del territorio nazionale. Ma a fatto compiuto, su quali basi e con quali criteri viene stimata una valutazione generica di un oggetto? Ecco i dettagli da conoscere.

Principalmente, il valore in denaro di un oggetto costituito in parte o totalmente in oro, è determinato da una serie di fattori che ne definiscono la preziosità e quindi, di conseguenza, quanto ci si possa ricavare in termini di liquidità. Generalmente, gli aspetti da osservare per giudicare un oggetto in oro sono:

  • Peso
  • Carati
  • Prezzo dal grammo dell’oro

Parlando più da vicino del peso, possiamo dire che esso per essere definito nel dettaglio, necessiterà di un’apposita strumentazione. In questo caso ci riferiamo a bilance digitali di estrema precisione, specifica per la misurazione di oggetti di per sé molto piccoli. L’esercente sprovvisto di questa bilancia, potrebbe compromettere una valutazione ritenuta idonea e il rischio è quello di riportare un peso non corretto che ci permetterà, in automatico, di ricavare un guadagno inferiore. Oltre a ciò, c’è da considera che, una bilancia non digitale, è più facilmente manomettibile. Perché diciamo ciò? Perché, purtroppo a volte potrebbe capitare di imbattersi in esercenti dagli scopi tutt’altro che onesti, e quindi ricavare una percentuale futura più ampia sull’oggetto volontariamente sottovalutato.

Ecco che, per tale ragione, è sempre meglio prendere in considerazione punti vendita che possano offrire al cliente la migliore strumentazione. Così da garantire una valutazione sicura e priva di errori volontari e non.

Carati? Aspetto fondamentale

I carati, indicano essenzialmente la purezza dell’oro, per lo meno il livello di purezza effettivo. Il più ampio grado di purezza si indica con un valore pari a 24kt. Ogni tipologia di oro riporta la dicitura dei carati di pertinenza, ma è comunque necessaria un’analisi accurata per accertarsi dell’effettiva percentuale di purezza. Se ad esempio il nostro monile in oro viene valutato con un quantitativo di carati pari a 18kt esso sarà ritenuto puro per 18 parti su 24. Ovviamente, per logica, maggiore sarà la purezza, maggiore sarà il corrispettivo valore in denaro del nostro prezioso.

In ultimo, potremmo convertire il risultato ottenuto dalla valutazione dell’oro attraverso le quotazioni di mercato del cosiddetto prezzo dell’oro. Ma chi è che ne definisce il costo? Il ruolo è affidato alla Banca di Londra che ogni due volte al giorno stabilisce il prezzo ritenuto poi ufficiale.

Quali tipologie di oro si conoscono?

Per quanto riguarda le tipologie di oro tutt’ora riconosciute, c’è un mondo da conoscere e da scoprire anche perché non sono poche e la varietà è data dalla presenza di altri metalli che spesso non rendono puro l’oro ma composto.

Come abbiamo già avuto modo di scoprire, ciò che determina il valore dell’oro sono proprio i carati. L‘oro 24 carati è il più prezioso, puro e di maggior valore anche per un corrispettivo guadagno in denaro. C’è da sottolineare, che maggiore sarà la purezza dell’oro più complessa sarà la lavorazione. Ecco che, soprattutto per la realizzazione di gioielli, difficilmente sarà utilizzato l’oro 24kt. Difatti quello più comune è il classico 18kt quello che le gioiellerie trattano maggiormente perché più semplice da trattare e lavorare per la realizzazione di monili. Ecco altri tipi di oro:

  • Oro bianco
  • Oro rosa

L’oro bianco è noto per il suo colore perché presenta leghe come: nichel, zinco e palladio o a volte una placcatura in rodio. L’oro rosa, invece, è comporto da una percentuale di oro giallo e da rame.

Qual è l’oro che è ritenuto di più valore?

Il colore, in tal caso, non determina il valore ma ciò che invece è in grado di specificarlo è la percentuale del metallo prezioso a discapito di quella di altre leghe citate. Maggiore sarà la percentuale, più di valore sarà l’oggetto a prescindere dal colore o dalla forma. Sarà in tal caso compito dell’esperto all’interno del punto vendita del Compro oro determinare la purezza dell’oggetto e quindi poterne fare, di conseguenza, una valutazione per sancire il prezzo definitivo.

Conclusioni e utili consigli

L’oro, quindi, va valutato sulla base di precisi fattori ma sarà sempre e comunque la sua purezza l’elemento cruciale in grado di determinare la sua preziosità. Il suggerimento è di confrontare più valutazioni da più punti vendita. Evitare, quindi, di affidare e cedere il nostro prezioso al primo Compro oro che si trova per strada. Quindi accertarsi della reale professionalità dell’esercente e che sua sua volta, esso disponga della giusta strumentazione al fine di ottenere un giudizio quanto più veritiero possibile.

Ricordiamo che, i Compro oro, non potranno rilasciare in liquidità il preciso valore dell’oggetto, in quanto ci sarà sempre e comunque una precisa percentuale che il punto vendita tratterrà per un proprio doveroso guadagno. Proprio per questo, l’unica soluzione è di scegliere solo il Compro oro che propone il prezzo maggiore così da rientrarci nel ricavo migliore.

Spesso, saranno proprio monili e cimeli di famiglia ad essere portati al Compro oro, che quindi hanno di certo un valore affettivo non irrilevante, perciò valutate bene la scelta migliore per scongiurare responsi insoddisfacenti.